[woocommerce_product_search placeholder="Cerca il tuo corso"]
Seleziona una pagina

Verso dove?

Verso dove?

orientarsi nella poesia contemporanea

II EDIZIONE A.A. 2018/19

di introduzione alla poesia

dei nostri giorni

a cura di Marco Giovenale

È inevitabile notare che, nel contesto culturale e sociale di oggi, la poesia sembra stentare a situarsi, essere ascoltata, trovare spazio nei linguaggi condivisi, comuni, se non nella forma spesso sciatta e banale del post effimero su Facebook, o della canzone del momento. Per altri aspetti, la possiamo veder affiorare di tanto in tanto in luoghi e dibattiti specialistici o troppo legati a codici che non sempre paiono accessibili. Gli elementi per avvicinarla si presentano inafferrabili, frammentari, dispersi in rete, troppi o troppo pochi, o scarsamente attendibili.

In questa polverizzazione, che riguarda anche ciò che di più radicato ha una comunità, ossia la lingua, il suo vocabolario e i suoi usi, qual è il destino della poesia? Quale rapporto instaura – appunto – con la lingua? Quanto la condiziona, quanto ne è condizionata? E i mutamenti linguistici, nella profonda commistione con altri linguaggi umani (artistici, tecnici, pratici), possono ancora essere raccolti dalla poesia in una sintesi peculiare? O sono tali da incidere sulla sua stessa natura? Che spazio ha e può avere nel dibattito culturale – e da lì nella politica, nella società, nella vita delle persone – l’identità della poesia, o la sua trasformazione radicale?

Questo corso, alla sua seconda edizione, si prefigge di continuare a indagare tali questioni, sempre offrendo un ritratto e opportuni strumenti di conoscenza della situazione contemporanea, principalmente italiana (ma con riferimenti alle aree anglofona e francofona).
Saranno affrontati aspetti tecnico-formali, filosofici, editoriali, della produzione in versi di numerosi autori. Alla lettura dei testi e allo studio di tendenze e correnti si legheranno, come essenziali punti di partenza e di arrivo, osservazioni sul quadro storico di riferimento, sui conflitti delle poetiche, sulle linee di ricerca attuali, sul ruolo stesso della critica, delle riviste e dell’editoria nella diffusione delle opere.

Ci si dedicherà attraverso 7 lezioni specifiche a disegnare un profilo del Novecento e dei suoi problemi e tracciati, delle sue poetiche dagli anni Sessanta fino ad ora, anche con riferimento a Francia e Stati Uniti. Sull’oggi, non mancheranno incontri – quasi in forma di monografia, con reading – con 5 autori italiani della più stretta contemporaneità, il cui percorso poetico è già affermato e riconosciuto anche sul piano della critica accademica, ma sui quali può ancora essere non semplice e immediato raccogliere informazioni, bibliografie, testi.

A lezioni e incontri si aggiungono quest’anno 3 momenti di analisi stilistica di testi particolarmente importanti del nostro Novecento, e una serie di incontri con alcuni dei più riconosciuti editori di poesia. Verso la conclusione del corso si avranno infine 6 presentazioni di opere o libri di critica di uscita recente o recentissima, o addirittura imminente, che daranno modo di arricchire e precisare ancor meglio il quadro.

Per chi lo desidera è possibile inoltre iscriversi a un modulo ulteriore di attività laboratoriale (con sconto del 50% per chi è già iscritto al corso), che porterà all’approfondimento dell’elaborazione testuale di testi prodotti dai corsisti e a una lettura pubblica conclusiva, sempre presso la sede di Palazzo Englefield.
Questo modulo sarà a cura di Benedetta Cascella.

Durante il corso, attraverso una mailing list, verranno offerti materiali pdf, annotazioni, bibliografie, testi. I partecipanti potranno utilizzarla, oltre che per ricevere informazioni e aggiornamenti, per mettere in comune le loro riflessioni, interagire tra loro e con alcuni docenti, trovare materiali, condividerne di propri, sempre in riferimento ai temi di volta in volta attraversati.

ancora più ricca e articolata

23 incontri + 4 di laboratorio

  • • 7 lezioni storico-critiche di due ore ciascuna.
  • • 5 incontri monografici: introduzioni ad autori affermati nati tra gli anni ’60 e ’70.
  • • 3 momenti di analisi stilistica di testi particolarmente significativi del secondo Novecento e contemporanei.
  • • 1 incontro con editori.
  • • 6 presentazioni di testi di critica o poesia o prosa di recente uscita o imminenti.
  • • 4 sessioni di laboratorio (opzionali) a cura di Benedetta Cascella.
  • • 1 giornata finale, dedicata per la prima metà alla lettura dei materiali degli iscritti al laboratorio di scrittura (sia corsisti sia altri che vi abbiano partecipato); e per la seconda metà a un dibattito/dialogo sulla poesia in occasione del quarantennale del festival dei poeti di Castel Porziano (1979).

1. LEZIONE
con Marco Giovenale

al Teatro Valle di Roma per la premiazione del Premio Pagliarani

Lunedì 5 novembre ore 17.30

L’inaugurazione del corso avverrà in occasione del prestigioso Premio Pagliarani, la cui premiazione quest’anno si terrà al Teatro Valle di Roma. In aula per i saluti e poi insieme per assistere alla cerimonia alle ore 18.

2. LEZIONE
con Cecilia Bello Minciacchi

Lunedì 12 novembre ore 17.30

Gli anni Sessanta e la poesia italiana della neoavanguardia (con accenni in particolare al lavoro di Antonio Porta ed Elio Pagliarani)

3. MONOGRAFIA 
con Vincenzo Ostuni e la sua “opera-mondo”, Faldone

introdotto da Massimiliano Manganelli

Lunedì 19 novembre ore 17.30

Vincenzo Ostuni
è nato a Roma, dove vive. Redattore di minimum fax, poi editor di saggistica e in seguito direttore editoriale di Fazi, dal 2008 lavora per Ponte alle Grazie come editor di saggistica e narrativa. Nel 2004 ha pubblicato Faldone zero-otto (Oèdipus). Nel 2009 è stato fra i vincitori del Premio Delfini. Faldone zero-venti è uscito per Ponte Sisto (2012). Una scelta dal Faldone zero-trentasette è stata pubblicata da Aragno (2014) con il titolo Faldone zero-trentanove. Estratti 2007-2010, I. Ha curato l’antologia Poeti degli anni Zero («L’Illuminista», n. 30 del 2010; nel 2011 ristampato in volume dal medesimo editore, Ponte Sisto). Fa parte del collettivo C17, che ha realizzato l’omonima conferenza di Roma sul comunismo. È stato fra gli animatori della rassegna di letteratura ESCargot, tra i fautori di Generazione TQ e redattore del «Caffè illustrato».

4. ANALISI TESTUALE
con Marco Giovenale

Lunedì 26 novembre ore 17.30

Baudelaire, Montale, Perec, Gleize. Dalla sintassi ai nomi, dalle corrispondenze agli oggetti.

5. LEZIONE
con Marco Giovenale

Lunedì 3 dicembre ore 17.30

Il tempo del riflusso (dal 1971 alla soglia del 2000).
Gli anni Settanta (e le loro ‘conseguenze’ nei due decenni successivi) sono un importante nodo di giuntura e insieme frattura tra due momenti storici della recentissima storia non solo italiana. Si parla degli anni Settanta in letteratura come di un periodo in cui prende forma un ritorno del privato, cioè di un nuovo ruolo della soggettività in poesia. Antologie e testi verificano e precisano il quadro, che va in ogni caso inserito in un momento ricco di conflittualità e contraddizioni.

6. LABORATORIO
con Benedetta Cascella

Lunedì 10 dicembre ore 17.30

Primo incontro.

7. MONOGRAFIA
Michele Zaffarano e la scrittura della “letteralità”

introdotto da Massimiliano Manganelli

Lunedì 17 dicembre ore 17.30

Michele Zaffarano
è nato a Milano e vive a Roma, dove lavora come traduttore. Ha pubblicato vari libri con la Camera verde; presso Le Lettere è uscito Wunderkammer, ovvero come ho imparato a leggere (in Prosa in prosa, 2009). Con Tielleci, ha pubblicato Cinque testi tra cui gli alberi (più uno) (Benway Series, 2013). Presente nell’antologia Poeti degli anni zero (a cura di V.Ostuni, Ponte Sisto, 2011). Dirige la collana Chapbooks (Arcipelago, Milano) ed è tra i curatori di Benway series (Tielleci, Colorno). È co-curatore di EX_IT Materiali fuori contesto, e tra i fondatori del sito gammm.org.

8. ANALISI TESTUALE
con Marco Giovenale

Lunedì 7 gennaio ore 17.30

Secondo incontro di osservazione, ascolto e visione di alcuni testi, in particolare di Emily Dickinson e Amelia Rosselli.

9. LABORATORIO
con Benedetta Cascella

Lunedì 14 gennaio ore 17.30

Secondo incontro.

10. ANALISI TESTUALE
con Marco Giovenale

Lunedì 21 gennaio ore 17.30

Terzo e ultimo incontro. Lettura e “riposizionamento della percezione” in testi recentissimi di autori italiani.

11. MONOGRAFIA
Giovanna Frene e il doppio tratto incisorio: della storia e dell’allegoria

introdotta da Marco Giovenale

Lunedì 28 gennaio ore 17.30

Giovanna Frene
poeta e studiosa, scoperta da Andrea Zanzotto, è nata ad Asolo. Laureata in Lettere all’Università di Padova, dove si è addottorata in Storia della Lingua, con P. V. Mengaldo. Tra i suoi libri di poesia: Datità, Manni 2001; Sara Laughs, D’If 2007; Il noto, il nuovo, Transeuropa 2011; Tecnica di sopravvivenza per l’Occidente che affonda, Arcipelago Itaca 2015. È inclusa in varie antologie, tra cui: Nuovi Poeti italiani 6, Einaudi 2012, Poeti degli Anni Zero, Ponte Sisto 2011; Parola Plurale, Sossella 2005. Ha pubblicato poesie in riviste italiane e straniere, e nei maggiori blog letterari; è presente nel sito www.italianpoetry.org. Collabora come critica con «alfabeta2» e «Poetarum silva». Attualmente svolge un Dottorato a Losanna (CH), sotto la guida di Lorenzo Tomasin.

12. LEZIONE PRESENTAZIONE
con Valerio Massaroni

Lunedì 4 febbraio ore 17.30

Estetica della poesia, riflessioni teoriche sulle scritture poetiche di oggi, i rapporti tra filosofia e poesia.

Presentazione del libro “Teoria & Poesia” (Biblion, 2018) a cura di Andrea Inglese e Paolo Giovannetti

Intervengono gli autori

13. LABORATORIO
con Benedetta Cascella

Lunedì 11 febbraio ore 17.30

Terzo incontro.

14. LEZIONE
con Cristina Giorcelli

Lunedì 18 febbraio ore 17.30

I movimenti più importanti che hanno caratterizzato la poesia statunitense dal 1945 alla fine del ventesimo secolo. Saranno presentate le figure di maggior rilievo (quali: W.C. Williams, L. Zukofsky, A. Ginsberg, C. Olson, F. O’Hara, D. Levertov, Bob Perelman, tra gli altri), di cui si leggeranno alcuni componimenti significativi.

15. MONOGRAFIA
Sara Ventroni, tracce di lettura dal Gasometro a La sommersione

introdotta da Tommaso Ottonieri

Lunedì 25 febbraio ore 17.30

Sara Ventroni
è nata a Roma nel 1974. Ha pubblicato l’opera teatrale Salomè (2005) e Nel Gasometro (2006; finalista Premio Delfini; Premio Napoli 2007; presso Korrispondenzen, a Vienna, è appena uscita la traduzione tedesca Im Gasometer). Suoi racconti sono presenti in varie antologie (A occhi aperti, 2008; Sono come tu mi vuoi, 2009; Scrittori in curva, 2009). Le sue poesie sono tradotte in inglese, tedesco, sloveno, spagnolo, croato e albanese. Ha scritto sceneggiati e programmi per RAI Radio 2 e RAI Radio 3. È tra le fondatrici del movimento di donne Se non ora quando? È stata editorialista dell’«Unità». Collabora con la Fondazione Istituto Gramsci e con l’Archivio storico delle donne. È assegnista di ricerca presso l’ILIESI (CNR)

16. LEZIONE
con Marco Giovenale

Lunedì 4 marzo ore 17.30

Le scritture contemporaneissime e il “cambio di paradigma”. Che cosa inizia ad accadere nei primi anni Sessanta, quale serie di percezioni e modi di essere e di scrivere cambia negli anni Novanta e al passaggio del millennio, e perché (e come) sembra non terminare ancora la sua mutazione.

17. LABORATORIO
con Benedetta Cascella

Lunedì 11 marzo ore 17.30

Quarto incontro.

18. MONOGRAFIA
Memoria come distanza e dissolvimento nell’opera di Guido Mazzoni

introdotta da Marco Giovenale

Lunedì 18 marzo ore 17.30

Guido Mazzoni
(1967) ha scritto i libri di poesia La scomparsa del respiro dopo la caduta (in Poesia contemporanea. Terzo quaderno italiano, a cura di F. Buffoni, Guerini, 1992), I mondi (Donzelli, 2010) e La pura superficie (Donzelli) e i saggi Forma e solitudine (Marcos y Marcos, 2002), Sulla poesia moderna (Il Mulino, 2005), Teoria del romanzo (Il Mulino, 2011), I destini generali (Laterza, 2015). È tra i fondatori del sito culturale «Le parole e le cose». Insegna letteratura all’Università di Siena. Vive a Roma.

19. INCONTRO CON EDITORI
con Donzelli, Aragno, Crocetti, Tic, IkonaLiber

Lunedì 25 marzo ore 17.30

Un incontro di presentazione di (e dialogo con) editori e curatori di poesia e di scritture contemporanee. Partecipano Elisa Donzelli (per la collana Poesia dell’editore Donzelli), Maria Grazia Calandrone (per le edizioni Crocetti e la rivista “Poesia”; e per la collana ‘I domani’, di Aragno curata da Andrea Cortellessa, Laura Pugno e M.G.Calandrone), Michele Zaffarano (per la collana ChapBook, delle edizioni Tic), Fabrizio M. Rossi e Marco Giovenale (per la casa editrice IkonaLíber e la collana di scritture di ricerca ‘Syn’)

20. PRESENTAZIONE
del lavoro critico
di Claudia Crocco

Lunedì 1 aprile ore 17.30

A partire dal saggio La poesia italiana del Novecento (Carocci, 2015), uno sguardo alla poesia italiana contemporanea con attenzione particolare alle antologie recenti e meno recenti, e al ruolo della prosa nel discorso poetico.
Interviene l’autrice

21. PRESENTAZIONE

del volume Poetiche e individui. La poesia italiana dal 1970 al 2000 (Marsilio, 2017), di Maria Borio.

Lunedì 8 aprile 2019 ore 17.30

La poesia di secondo Novecento appare come “uno dei campi di ricerca letteraria più dinamici e problematici in Italia”. Il testo di Borio intende interrogarsi sulla trasformazione degli stili, delle poetiche, dei generi, nel “loro rapporto con la tradizione e l’innovazione (…), ricostruendo un percorso diacronico a partire dall’analisi” di alcuni testi e correnti particolari.
Interviene l’autrice

22. PRESENTAZIONE

della raccolta di saggi Sistema periodico. Il secolo interminabile delle riviste (Pendragon, 2018)

Lunedì 15 aprile ore 17.30

Presentazione della raccolta di saggi Sistema periodico. Il secolo interminabile delle riviste (Pendragon, 2018): interventi e testi critici di vari autori sul tema delle riviste letterarie viste come elementi fondativi/fondamentali del sistema complesso della letteratura italiana novecentesca. Incontro con Eleonora Fuochi, Francesco Bortolotto, Davide Antonio Paone e Federica Parodi.
Intervengono gli autrori

23. LEZIONE

con Luigi Magno

Lunedì 29 aprile 2019 ore 17.30

Denis Roche: dalla poesia alle prose (con accenni alle neo-avanguardie francesi degli anni ’60-’70)

24. PRESENTAZIONE

“Quasi tutto in prosa”

Lunedì 6 maggio 2019 ore 17.30

Un dialogo sulle ricerche contemporanee italiane, soprattutto in testi non poetici e non narrativi, a partire da Quasi tutti, di Marco Giovenale (Miraggi, 2018).

Intervengono Cecilia Bello Minciacchi, Luigi Magno, Massimiliano Manganelli, Vincenzo Ostuni.

25. PRESENTAZIONE

“Syn_scritture di ricerca”

Lunedì 13 maggio 2019 ore 17.30

il testo bilingue, inglese e italiano, From the dairy of Jonas & Job, Inc., pigfarmers, di Damiano Abeni; e Poema inutile, di Carlo Bordini, illustrato da immagini di Rosa Foschi, con contemporanea mostra dei materiali grafici dell’artista, a cura di Giuseppe Garrera.

Intervengono gli autori

26. PRESENTAZIONE

Lunedì 20 maggio 2019 ore 17.30

Giuseppe Garrera esporrà e illustrerà opere originali e rare dalla propria collezione di poesia lineare, poesia concreta e visiva e di libri d’artista dagli anni Sessanta a oggi.

Il Festival di Castel Porziano – 40 anni dopo

EVENTO-READING FINALE

Lunedì 27 maggio 2019 ore 16


Presentazione / incontro sul tema del festival dei poeti di Castel Porziano, e sugli eventi di Ostia dell’estate 1979, in occasione dell’anniversario dell’evento.

Interventi di Carlo Bordini, Lidia Riviello e Guido Mazzoni.

Letture dei partecipanti al laboratorio di scrittura poetica.

…Inoltre 

Verrà presentato il XIV Quaderno Italiano di Poesia Contemporanea curato da Franco Buffoni, ed. Marcos y Marcos, in uscita nel 2019, una delle più importanti pubblicazioni di giovani poeti in Italia.

I giovani autori pubblicati nel Quaderno presenteranno i loro testi in una giornata di letture a Palazzo Englefield.

La data dell’evento, ancora da stabilire, si terrà nella primavera del 2019.

Tutto il corso si svolge a Palazzo Englefield, sede centrale Upter 
Via Quattro Novembre, 157 – Roma

Costo totale del corso: 260 €
Costo del solo laboratorio: 60 €
Per gli iscritti al corso e al laboratorio: 290 €

Iscrizioni: in sede o direttamente online cliccando qui
Per informazioni:
valerio.massaroni@upter.it